il portale italiano dell'energia eolica

Tu sei qui

Moratoria sull'energia eolica in Provincia di Bolzano

Twitter icon
Facebook icon
LinkedIn icon

Mentre tutto il mondo, alla luce dell'incidente nucleare di Fukushima, discute di energie rinnovabili, la Provincia di Bolzano mette un freno all'eolico. Sembra un paradosso, ma la decisione del mese scorso blocca lo sviluppo di questa importante fonte di energia. Bolzano, nota destinazione turistica, vuole così evitare i rischi della perdita di attrattività del paesaggio.

I punti potenzialmente interessanti per lo sfruttamento del vento a Bolzano non sono tanti. Tra questi figurano passi alpini come l'Alta Val Venosta vicino a Passo Resia, l'Alta Pusteria e soprattutto la zona del Brennero. Proprio quest'ultima è l'unica eccezione già prevista dalla Giunta provinciale, e per quest'area ci sono già due progetti per realizzare parchi eolici al confine con il Tirolo austriaco. Quello più grande nasce dalla cooperazione di Leitwind (del gruppo Leitner di Vipiteno) e la compagnia elettrica AE di Bolzano e Merano.

Brutta sorpresa invece per il piccolo impianto di Malles vicino al Passo Resia: dovrà essere dismesso entro marzo 2016. Fino a poche settimane fa, in Val Venosta si sperava di poterlo ampliare per realizzare l'autarchia energetica locale. Ma aumentavano anche le voci critiche, che ora, con la scelta netta della giunta provinciale, hanno avuto maggiore ascolto. I fautori delle energie rinnovabili sperano in un ripensamento.

Termini: 

Discutine sul forum...